13 – Centro Sociale polivalente per disabili

Centro Sociale polivalente per disabili

Descrizione

Il Centro Sociale polivalente per disabili è un servizio rivolto a persone diversamente abili, con bassa compromissione delle autonomie funzionali.

Le attività previste nel Centro Sociale sono ludico-ricreative, orientate alla socializzazione e mirano a favorire i livelli di autonomia delle persone diversamente abili e a contrastarne l’isolamento e l’emarginazione sociale, ponendosi anche come supporto alla famiglia.

Il Centro sociale polivalente si colloca all’interno dei servizi sociali territoriali e si caratterizza per la pluralità dell’offerta delle attività e degli interventi che sono comunque messi in atto tenendo conto delle caratteristiche dell’utente e delle esigenze della famiglia.

L’apertura del centro è garantita per 6 ore al giorno dal lunedì al sabato.

A differenza del centro diurno socio educativo per diversamente abili, nel Centro Sociale Polivalente non possono avere accesso pazienti psichiatrici stabilizzati, persone con problematiche psicosensoriali in cui siano compromesse le autonomie funzionali; nel Centro Sociale inoltre non sono erogate prestazioni di carattere sanitario e riabilitativo, non è previsto uno spazio attrezzato per il riposo, non è obbligatoria la somministrazione dei pasti, non è prevista la presenza del personale medico e socio-sanitario.

Chi può fare richiesta

  • Famiglie in cui ci siano persone diversamente abili, con bassa compromissione delle autonomie funzionali.

Cosa fare

Gli interessati possono accedere al servizio scegliendo l’unità di offerta più vicina dall’elenco pubblicato online all’indirizzo: www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SolidarietaSociale/Registri

Per questo tipo di servizio è previsto l’utilizzo dei buoni di servizio, pertanto se l’unità di offerta individuata è presente anche nel Catalogo on-line dei servizi per l’infanzia (http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/PianoLavoro/InfanziaeAdolescenza), la famiglia potrà fare richiesta dei buoni di servizio per il pagamento della retta prevista per l’accesso al servizio.

 

Riferimenti

Legge Regionale 10 Luglio 2006 n. 19
Articolo 105 Regolamento Regionale 18 Gennaio 2007 n. 4